La Rambla di Barcellona

Se è vero che monumenti come la Sagrada Familia, il Parc Güell e la Casa Milà sono i monumenti più famosi di Barcellona, le immagini che l’hanno resa e la rendono ancora oggi famosa in tutto il mondo, è altrettanto vero che c’è una strada, nel capoluogo catalano, che riesce meglio di ogni altra, a racchiudere tutto lo spirito di questa bellissima città: è la Rambla, uno dei più conosciuti ed apprezzati simboli della città di Barcellona.

Sorge in pieno centro, a pochi passi dal Barrio Gotico, in una zona in cui il nucleo storico di Barna si fonda con la sua anima colorata e moderna. La Rambla (in spagnolo “viale”) è per l’appunto un lungo viale diviso in tre zone, e nei paraggi del quale è possibili imbattersi in personaggi che con il passare del tempo sono diventati delle vere e proprie attrazioni turistiche di Barcellona: gli artisti di strada.

Sono uomini e donne che svolgono sulla Rambla le attività più strane: suonatori ambulanti di strumenti classici, moderni, oppure di semplici bicchieri di cristallo che fischiano se sfregati a dovere sull’orlo. Numerose sono le statue viventi e i mimi, così come i venditori ambulanti, che mettono in commercio di tutto: dai biglietti della lotteria ai gioielli, passando per libri e dischi vecchi.

La Rambla di Barcellona si estende su più di un chilometro della superficie cittadina da Plaza de Catalunya al Monumento di Cristoforo Colombo, ed ospita una notevole quantità di bar, pub, ristoranti e locali frequentati ad ogni ora del giorno. Rappresenta senza dubbio la zona più cosmopolita e colorata di Barcellona, ed è divisa in cinque strade che la percorrono dall’inizio alla fine: Las Ramblas de Canaletes, Las Ramblas dels EstudisLas Ramblas de Sant JosepLas Ramblas dels Caputxins e Las Ramblas de Santa Mónica.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *