Gli stipendi a Barcellona

Se è vero che sono numerosissimi coloro che, avviliti dalla situazione difficile in cui versa il mercato del lavoro italiano, scelgono di emigrare e andare a lavorare a Barcellona, è altrettanto vero che attualmente il flusso Italia-Catalogna è in lieve diminuzione, soprattutto perché a differenza di qualche anno fa, oggi la Spagna è sì un paese grande e dinamico, ma è anche una realtà in cui la disoccupazione ha preso piede in maniera incalzante.

Insomma, per sistemarsi nel capoluogo catalano occorre innanzitutto avere un ottimo curriculum e abbondanti porzioni di impegno e spirito di sacrificio, poi bisogna cercare con scrupolo e pazienza, sperando anche in un bel po’ di fortuna, che è sempre di aiuto.

Nel terzo millennio vivere a Barcellona non è chissà quanto diverso rispetto a farlo in Italia, soprattutto dal punto di vista economico.

Chi si stabilisce in città può contare su tutti i confort di cui godrebbe in qualunque normale appartamento e quartiere italiano, ma in generale, il costo della vita a Barcellona è più basso rispetto al Belpaese e alla media europea.

Considerate le spese ordinarie a cui va incontro chi conduce una vita normale, uno stipendio di 900/1000 euro al mese è appena sufficiente, mentre con un budget mensile di 2000 euro si possono dormire sonni decisamente più tranquilli, come del resto accade in Italia.

Per quanto riguarda gli stipendi medi a Barcellona, la paga di un impiegato oscilla tra i 12.000 e i 18.000 euro annui.

Il sistema retributivo spagnolo comprende 14 stipendi all’anno, per cui alla fine dell’anno il salario si raddoppia per effetto del bonifico delle vacanze estive e quello di Natale (chi stipula un contratto accettando la proposta di uno stipendio lordo non dimentichi di dividerlo per 14, non per 12 mensilità).

Più o meno analoga all’Italia è anche la situazione del part-time: uno dei lavori più comuni a Barcellona, soprattutto tra i nuovi arrivati, è il barista.

La paga di un barista dipende dall’esperienza, dalle ore di lavoro richieste e dall’ubicazione del locale: nella zona del Borne e del Barrio Gotico (centro città) si guadagnano anche 50 euro a notte.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *