La Rambla è un celebre viale di Barcellona che collega Plaça de Catalunya con Port Vell, il porto antico. Lungo poco più di un chilometro, il viale comprende sei diverse Ramblas a formare uno dei luoghi più emblematici di Barcellona, animato da numerosi artisti di strada e molto frequentato in tutti i periodi dell’anno da turisti e abitanti della città; è costituito da un’ampia zona pedonale centrale, e da due corsie laterali a senso unico, una per ogni senso di marcia.

Procedendo da nord verso sud, e quindi partendo da Plaça de Catalunya fino ad arrivare al monumento a Colombo, avrete alla vostra destra la zona di Raval e a sinistra il Barri Gotic, in un susseguirsi continuo di chioschi, bancarelle, caffè, ristoranti e attività commerciali di ogni genere.

La prima Rambla in cui vi imbatterete sarà la Rambla de Canaletes, che inizia con la fontana di Canaletes; secondo un detto popolare, chi beve da questa fontana tornerà almeno una volta nella città di Barcellona.

Troverete poi la Rambla dels Estudis, con la caratteristica Eglesia de Betlem in stile barocco, risalente alla fine del XVII secolo; la Rambla degli studi prende il nome dallo Studio Generale, o Università di Barcellona, costruito intorno alla metà del XV secolo e fatto abbattere in seguito da Felipe V. Questa Rambla è anche conosciuta con il nome di Rambla dels Ocells, perchè vi si svolgeva il tradizionale mercato degli uccelli.

Segue la Rambla de Sant Josep, dall’antico convento di San José, chiamata anche Rambla de les Flores per il mercato dei fiori che vi si svolse fino all’Ottocento. Qui si trova il Palau de la Virreina, costruito come dimora per il viceré del Perù, Felipe Manuel D’Amat; in seguito alla morte del vicerè nel 1979, il palazzo venne abitato dalla moglie, la viceregina Maria Francesca de Fivaller i de Bru, da cui il nome Virreina.

La Rambla de Sant Josep
La Rambla de Sant Josep

A circa metà del percorso si colloca la Rambla del Centre o Rambla dels Caputxins, per l’antico convento di frati cappuccini ivi situato.

Qui si trova il Gran Teatre del Liceu, il teatro attivo più antico e prestigioso di Barcellona. Nei pressi del teatro, al centro della zona pedonale, troverete anche un mosaico circolare di mattonelle colorate, realizzato da Mirò. Voltando a sinistra arriverete a Plaça Reial, piazza molto particolare dalla forma quadrata, avente al centro una fontana circolare e disseminata di palme.

A metà della Rambla si trova anche il caratteristico Mercat de la Boqueria, ampio e antico mercato di Barcellona le cui origini risalgono al XIII secolo; le merci esposte sono principalmente di genere alimentare: dolci, frutta, verdura, pesce freschissimo e bontà di ogni genere.

Prendendo invece la Rambla de Santa Monica si giunge al Convento degli Agostiniani Scalzi, ora convertito in Centro d’Arte di Santa Monica. Qui si alza imponente il Mirador di Colombo, dal quale è possibile godere del panorama sottostante.

Proseguendo la passeggiata oltre il Mirador de Colom, vi troverete a percorrere la Rambla del Mar, che collega il lungo mare di Passeig de Colom al Moll d’Espanya.